IMPIANTO OUTLINE

Il mondo del Service dalla A alla Z... Forum riservato alla discussione ed al confronto di tutte le problematiche riguardanti il mondo del "Rent"

Moderatori: keepsound, pannokia, Bufalo

IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi AGADEL » mer lug 22, 2009 10:32 pm

Salve a tutti, avendo ascoltato il consiglio di lasciar perdere una modifica del Lem Poseidon , voglio acquistare un impianto . Ho trovato un impianto Outline con 6 Tripla II 9050 + 4 Top Sub + 4 StackBass il tutto amplificato da 2 carrelli di finali Outline e 2 processori Genius 5 .
Il prezzo è buono, ma sinceramente nn so come suona sul live . Conoscendo la reputazione della casa credo che posso acquistare ad occhi chiusi ma comunque vorrei un vs. parere e consiglio .
Grazie di tutto, Ago.
Agostino Lanzilotti
AGADEL
 
Messaggi: 35
Iscritto il: lun set 17, 2007 11:34 pm

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi freddypc » mar lug 28, 2009 10:18 am

Suonare suonano, eccome!

L'ho usato diverse volte (non configurato come il tuo però) e bisogna un po' lavorare per avere coperture omogenee, però tanta botta.
Federico Bianchi
Avatar utente
freddypc
 
Messaggi: 584
Iscritto il: lun gen 21, 2008 6:39 pm

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi Trifase » mar lug 28, 2009 12:38 pm

ciao, potresti raccontarmi la tua esperienza con il Lem Poseidon e sopratutto che modifica eri intenzionato a fare? Io non riesco ad utilizzare il dx editor. Ma il cavo che serve è un seriale normalem oppure un cavo null modem???
Sebastiano Bombana
Trifase
 
Messaggi: 413
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:02 pm

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi keepsound » mar lug 28, 2009 6:07 pm

Questo valeva per il Pegasus ma ugualmente per il Poseidon
Il cavo RS232 e' da 9 poli.
Puoi entrare direttamente anche in RS485 IN se hai un convertitore seriale RS232>RS485, che si puo' acquistare a parte e si trovano facilmete anche in rete, vedi Lindy. (se ne vale la pena)

1. Collegamento al PC (fig. 8)
I diffusori PEGASUS possono essere collegati ad un PC
tramite il quale è possibile controllare in modo remoto
i parametri del processore digitale. Il collegamento al
PC viene effettuato nel seguente modo.Collegate il PRIMO DIFFUSORE PEGASUS alla porta
seriale RS232 del PC. E’ necessario utilizzare un
connettore femmina a 9 pin e collegarlo alla presa
RS232 situata sul pannello del modulo DPPM.
NOTA: il collegamento diretto tra la presa RS232 del
PC e la presa RS232 del modulo DPPM può essere
effettuato solo se la distanza del cavo non supera i
5 metri. In caso contrario, non è garantita una
corretta trasmissione dei dati e si raccomanda
l’utilizzo dell’RS KIT.
- I DIFFUSORI SUCCESSIVI vengono collegati al primo
utilizzando i connettori RS485 IN e RS485 OUT presenti
sul pannello del modulo. E’ sufficiente utilizzare cavi
audio bilanciati con connettori XLR. In questo caso, non
esistono limiti di lunghezza massima dei cavi di
collegamento. Il numero massimo di diffusori PEGASUS
collegabili allo stesso PC è di 32 unità.
- Nel caso che il primo diffusore sia collocato ad una
distanza dal PC superiore ai 5 metri, è necessario
utilizzare l’accessorio LEM RS KIT. Tale accessorio.
include due RSC SERIAL CONVERTERS con
alimentatore esterno, due cavi seriali RS232 a 9 poli
(1.5 mt.) ed un cavo seriale RS485 con connettori XLR
a 5 poli ad entrambe le estremità (30 mt.). Una volta
raggiunto il primo diffusore PEGASUS, i rimanenti
vengono collegati utilizzando le prese RS485 a 3 poli.
NOTA: per consentire la connessione di tutti i
diffusori collegati alla rete, è necessario che il PRIMO
DIFFUSORE, connesso tramite RS232, sia acceso e
funzionante: in caso contrario, nessuno dei rimanenti
diffusori potrà essere controllato dal PC.
IMPORTANTE!!!
Per consentire l’identificazione dei diffusori
collegati da parte del PC, è indispensabile che
ciascun diffusore abbia un NUMERO DI ID DIVERSO
DA TUTTI GLI ALTRI. Nel caso che due o più
diffusori abbiano lo stesso numero di ID, questi non
verranno identificati dal PC.
2. DX EDITOR
Il controllo remoto dei diffusori PEGASUS viene
effettuato utilizzando il software DX EDITOR. Tale
software, di semplice installazione ed utilizzo
immediato, consente il controllo di tutti i parametri di
ingresso (volume, MUTE, 5 EQ parametrici, master
delay) e dei 4 PLUGINS disponibili.
Il programma DX EDITOR può essere liberamente
scaricato dal sito http://www.lemaudio.com ed installato in
qualunque PC con Windows 95/98/ME/2000/XP come
sistema operativo
3. Procedure di base per il controllo remoto
- Effettuate il collegamento seriale tra il PC ed i
diffusori PEGASUS secondo le istruzioni riportate nel
paragrafo precedente.
- Avviate il programma DX EDITOR selezionando
l’icona nel menù PROGRAMMI di Windows.
- Selezionate NEW nel menù FILE.
- Se volete creare un sistema sul PC prima di
collegarvi in rete selezionate NEW UNIT. Nella finestra
successiva digitate un nome per l’unità che state
creando (facoltativo), assegnatele il numero di ID
corrispondente a quello selezionato dal pannello e
selezionate il modello corretto. Premete OK e la
finestra corrispondente all’unità creata si aprirà con il
nome del modello e lo schema a blocchi delle funzioni.
Se volete aggiungere altre unità al sistema scegliete
NEW UNIT dal menù ACTION.
- Una volta creato il sistema, selezionando ON LINE dal
menù ACTION il PC si collegherà alla porta seriale
verificando la presenza effettiva delle unità create. Nella
finestra NETWORK SCAN, per ciascuna delle ID delle
unità create apparirà lo stato CONNECTED oppure
NOT CONNECTED. Premendo OK, tutti i parametri
impostati in ciascuna finestra nonché tutti i PRESET
FACTORY e USER verranno inviati alle unità
corrispondenti (DOWNLOAD). Nelle finestre delle unità
effettivamente collegate apparirà l’icona ONLINE,
mentre in caso di unità non collegate, spente o con
problemi apparirà l’icona OFFLINE.
IMPORTANTE!!!
Ogni volta che si effettua la procedura di
DOWNLOAD su un diffusore PEGASUS, tutti i
PRESET USER contenuti nella sua memoria interna
verranno sostituiti da quelli eventualmente salvati
nell’unità creata sul desktop del DX EDITOR. In tutte
le posizioni USER in corrispondenza delle quali non
sono stati salvati PRESET all’interno del DX EDITOR,
verrà caricato il PRESET di DEFAULT no. 1.
- Se, una volta selezionato NEW dal menù file, volete
effettuare una scansione della porta seriale per
verificare numero e tipo delle unità collegate, selezionate
NETWORK SCAN. Il sistema effettuerà la scansione
riportando un elenco delle 32 ID disponibili con le unità
eventualmente collegate. Premendo OK, il sistema
acquisirà tutti i parametri e tutti i PRESET FACTORY e
USER da ciascuna unità collegata (UPLOAD) e aprirà
una finestra diversa per ognuna di esse.
IMPORTANTE!!!
Ogni volta che si effettua la procedura di UPLOAD,
tutti i PRESET contenuti nella memoria del diffusore
verranno scaricati nelle corrispondenti posizioni
dell’unità creata all’interno del DX EDITOR. In tutte
le posizioni USER in corrispondenza delle quali non
sono stati salvati PRESET all’interno del diffusore,
verrà caricato il PRESET di DEFAULT no. 1.
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi david19 » mar lug 28, 2009 8:15 pm

bellissimo il sito lem audio!!!!
Davide Pix
Avatar utente
david19
 
Messaggi: 978
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:02 pm

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi marco aiolfi » mar lug 28, 2009 11:56 pm

eh, sai, hanno avuto qualche problemino.... http://prcmarignano.blogspot.com/2008/1 ... si_30.html
Marco Aiolfi
Avatar utente
marco aiolfi
 
Messaggi: 447
Iscritto il: lun lug 14, 2008 1:08 pm
Località: cremona

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi keepsound » mer lug 29, 2009 2:15 am

bello eh ? il link... pensa che la mia carriera incomincio' proprio li nella foto del secondo link, in via delle rose 10 a san giovanni in marignano. allora era anche la sede della lem professional, service audio che poi divenne global service, poi miseramente fallita prima della casa madre consociata e gestita in maggioranza da uno dei figli di mister g ( questo prima di divenire global service).
ebeh, ho visto kn prima persona l'evolversi della catastrofe, e conosco pure la talpa, uno degli ultimi 3 dipendenti rimasti sino alla fine.
ormai chi ha quei prodotti puo' sperare poco in un qualche servizio di assistenza, e se si rompe un apparecchio contenente un chip proprietario, tanto vale buttarlo via.
io ho solo copiato dal manuale in pdf che ancora conservo tra i kiei files.
a proposito, a casa ho i manuali utente originali delle tastiere s2-s3 e un chip di espansione memoria. vendesi a modico prezzo.
ciao
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi marco aiolfi » mer lug 29, 2009 1:44 pm

che fine ingloriosa, nell'epoca dei line array si potevano pure inventare qualcosa di valido.....
Marco Aiolfi
Avatar utente
marco aiolfi
 
Messaggi: 447
Iscritto il: lun lug 14, 2008 1:08 pm
Località: cremona

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi liviservice » mer lug 29, 2009 3:02 pm

il problema di fondo è che la lem non ha mai avuto idee brillanti a livello di innovazione..per intederci,i primi impianti erano palesemente copiati da quelli della wem,prima metà anni 70,poi arrivò il cx700 che era la copia esatta delle tms4 turbosound,e dopo ancora il cx800 twin che era sempre una copia sputata delle turbosound tse.quello è stato ED è ANCORA il miglior prodotto mai uscito dalla lem..poi il tourmaster,forse non lo hanno copiato da nessuno,ma una testa passiva a tromba con un 10 e un driver che pesa 90kg la dice lunga..poi il sub come tipo di reflex somigliava molto all'mtl2 electrovoice.. :lol: ..siamo arrivati al 2000,e arrivò la serie k,quella con il cono coassiale e il basso..bè esteticamente molto valide,ma anche delicatissime..poi il tourmaster attivo, il primo sistema lem con i preset,che dire? l'inizio della fine..a livello progettuale,pratico e di utilizzo quotidiano,faceva acqua da tutte le parti,poi la diretta conseguenza fu il poseidon,che è una copia dell'axys arena,anche quello progettato male e finito peggio..
i prodotti migliori della lem,in questi ultimi anni sono stati quelli della fascia economica...
però in questi periodi ci vuole innovazione se non si vuole finire a gambe all'aria...
Livio Giuli
liviservice
 
Messaggi: 189
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:02 pm

Re: IMPIANTO OUTLINE

Messaggiodi marco aiolfi » mer lug 29, 2009 5:42 pm

con le cx800 ci hanno fatto anche un edizione di sanremo!
Marco Aiolfi
Avatar utente
marco aiolfi
 
Messaggi: 447
Iscritto il: lun lug 14, 2008 1:08 pm
Località: cremona

Prossimo

Torna a Services e Dintorni...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron
apri »