IEM, sganci, 19 kHz

Forum dedicato al "Sound Reinforcement", ai prodotti e le tecnologie hardware e software per lo spettacolo professionale.

Moderatori: keepsound, hucchio, Bufalo

IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Loud Luke » mer mar 28, 2012 6:23 pm

IEM che sgancia senza fruscii da interferenza radio?
Questo potrebbe essere il motivo...

http://www.gianlucacavallini.com/2012/0 ... 9-khz.html

:)
Gian Luca Cavallini - http://www.gianlucacavallini.com/
Avatar utente
Loud Luke
 
Messaggi: 186
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: Podenzana (MS)

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Ing_Moli » gio mar 29, 2012 10:25 am

Domanda ! Ma il tono pilota non e' utilizzato solo da sennheiser ? O anche da shure ?
Marco Molinari
Ing_Moli
 
Messaggi: 127
Iscritto il: mar nov 02, 2010 9:16 pm

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Datman » gio mar 29, 2012 10:55 am

Sicuramente anche da DB Technologies
Gianluca Giangreco
Datman
 
Messaggi: 301
Iscritto il: mar lug 20, 2010 6:39 pm

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Loud Luke » gio mar 29, 2012 7:01 pm

Sicuramente anche da Shure e, credo, dalla maggior parte dei sistemi wireless moderni. E, intendiamoci, non è che sia un male, anzi... ;-)
Gian Luca Cavallini - http://www.gianlucacavallini.com/
Avatar utente
Loud Luke
 
Messaggi: 186
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: Podenzana (MS)

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Audi0man » ven apr 06, 2012 9:17 am

I 19 Khz non sono la fq pilota, ma servono per la stereofonia, che poi li usino anche come pilota è altra storia.

E' lo stesso sistema utilizzato per il broadcast negli encoder stereo.

Da circa 10 Hz a 15kHz è occupato dal segnale M, ossia la combinazione dei due canali stereo. Se un ricevitore si limita a ricevere quel tratto di banda è in grado di riprodurre perfettamente una trasmissione monoaurale, senza alcuna perdita di fedeltà. In questo modo è salvaguardata la compatibilità “verso il basso”.

Un ricevitore stereo avrà invece una larghezza di banda di che si estenda almeno fino ai 53kHz, ed in questo modo potrà ricevere la seconda componente del segnale stereo, il segnale “differenza” L - R.
Questo, però, non è stato trasmesso tale e quale, ma utilizzato per modulare in ampiezza un segnale alla frequenza di 38kHz. Questo segnale prende il nome di “sottoportante”.

In questo modo si è potuto “spostare” il segnale differenza in una zona della banda non occupata. Per rendere la cosa ancora più complessa, occorre dire che la stessa sottoportante viene soppressa in trasmissione per motivi di assorbimento di potenza, ma vengono trasmesse le sole bande laterali della modulazione.
Ma per poter rivelare un segnale modulato in ampiezza, occorre che la portante sia presente, e perciò viene inserita nel segnale una “nota” a 19kHz, cioè metà della frequenza della sottoportante.
Questa nota si posiziona come una “riga” nello spazio vuoto lasciato dalle due bande maggiori.
Augusto Gregori
Audi0man
 
Messaggi: 479
Iscritto il: ven apr 16, 2010 12:11 am

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Datman » gio apr 12, 2012 9:31 am

Sì, in effetti ho letto bene ma poi ho pensato ad un radiomicrofono! :)
Comunque il tono a 19kHz trasmesso nella stereofonia è detto "Tono pilota", perché serve come riferimento per generare i 38kHz agganciati e con la corretta relazione di fase con il DSB.
Gianluca Giangreco
Datman
 
Messaggi: 301
Iscritto il: mar lug 20, 2010 6:39 pm

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Audi0man » lun apr 16, 2012 9:59 am

Il tono pilota nei sistemi wireless, indica semplicemente che oltre all'audio che riceve, trasmette anche una nota di riferimento per lo sgancio dello squelch, per evitare che il ricevitore esca dal "mute" inviando rumore di fondo in uscita quando il trasmettitore è spento.

Tutti e due si chiamano "tono pilota", solo che uno disattiva lo squelch, l'altro attiva la decodifica stereo, quindi la translazione di frequenza verso il basso, vengono moltiplicati X2 e pilotano il modulatore bilanciato ecc ecc.

A dire il vero i 19 Khz sarebbe più giusto chiamarli sottoportante.

Poi, non posso escludere che dato che ci sono, usino i 19 K come tono pilota.
Augusto Gregori
Audi0man
 
Messaggi: 479
Iscritto il: ven apr 16, 2010 12:11 am

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Loud Luke » mar apr 17, 2012 10:44 am

...potrebbe essere... quando la "nota" a 19 kHz viene mascherata, il ricevitore IEM sgancia anche se si lavora in mono mode...
(almeno i sistemi Shure, provato di persona, sia i 700 che i 900)
bye
GLuca
Gian Luca Cavallini - http://www.gianlucacavallini.com/
Avatar utente
Loud Luke
 
Messaggi: 186
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: Podenzana (MS)

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Audi0man » mar apr 17, 2012 12:06 pm

Il digitale terrestre, come ricevuto da un ricevitore analogico audio, figura come un rumore rosa particolarmente ampio (fino a 8 mhz !!!).

Non escludo che lo sgancio sia dovuto al fatto che utilizzi quei IEM in zona particolarmente ricca di ripetitori.

Prova a utilizzare una frequenza in centro tra un canale tv e un'altro.
Augusto Gregori
Audi0man
 
Messaggi: 479
Iscritto il: ven apr 16, 2010 12:11 am

Re: IEM, sganci, 19 kHz

Messaggiodi Loud Luke » mar apr 17, 2012 1:33 pm

Augusto... dici a me?
conosco abbastanza bene l'argomento, forse non hai letto il mio post sul blog...
Sto parlando di frequenze perfettamente pulite, monitorate da scanner in tempo reale. La prova che ho effettuato è molto semplice, può farla chiunque: basta assegnare un oscillatore sinusoidale a 19kHz all'ausiliaria dell'IEM e alzare il livello progressivamente, ben prima di raggiungere il livello di clipping sul trasmettitore il ricevitore sgancia. Sia in modalità stereo che in modalità mono. Io personalmente ho effettuato la prova sui sistemi 700 e 900 Shure, ma alcuni amici hanno avuto occasione di effettuarla anche su sistemi Sennheiser e pare l'effetto sia lo stesso.
Nessuna polemica in tutto questo, i manuali riportano come range operativo 50/15.000 Hz, ma io stesso pensavo che le frequenze fuori range semplicemente non venissero riprodotte, non che potessero influire sull'affidabilità della ricezione wireless. Personalmente il problema l'ho avuto dopo che abbiamo cambiato alla cantante il microfono, passando da un 58 radio ad un sistema Wisycom con capsula Shoeps (BTW il più bel microfono per voce live che abbia mai usato IMHO), questo a 20 kHz ci arriva davvero.
Comunque, anche senza utilizzare microfoni di questo livello, basta un'eq un po' spinta sulle alte con gli shelving (per compensare degli auricolari un po' scuretti o per soddisfare i gusti di musicisti un po' sordarelli...) per avere sganci dovuti al mascheramento del tono a 19 kHz.
Boh, che dire, io non lo sapevo, l'ho scoperto un paio di mesi fa e mi sembra sempre buona cosa divulgare il sapere, anche perchè mi sembra lo sapessero veramente in pochi, e se quei pochi l'avessero divulgato io mi sarei risparmiato parecchie ore di prove e ricerche...
Ciao!
GLuca
GLuca
Gian Luca Cavallini - http://www.gianlucacavallini.com/
Avatar utente
Loud Luke
 
Messaggi: 186
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: Podenzana (MS)

Prossimo

Torna a Audio Pro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron
apri »