Registrazione

Forum dedicato al mondo, ai prodotti, alle tecnologie hardware e software ed ai metodi di lavoro nella "Registrazione in Studio".

Moderatori: keepsound, Bufalo

Registrazione

Messaggiodi Kischthekisch » mer nov 04, 2009 5:11 pm

Ciao a tutti .Vi espongo cercando di essere più chiaro possibile il mio dubbio. Io di norma ho un service audio-luci ma pochi giorni fà una conoscente mi ha chiesto di incidere un disco per un progetto di beneficenza a favore del tumore alla lingua.La registrazione dovrebbe essere fatta in una sala o in overdub o tutti insieme contemporaneamente . Le attrezzature che ho a disposizione sono oltre a microfoni e vari otuboards e pre un banco Ml4000 e una scheda audio Digidesign 003.Quello che vi chiedo è come organizzare il cablaggio scheda \mixer . Ovvero con questo banco dovrei uscire dai direct out di ogni singolo canale per poi andare alle entrate della scheda e da qui ritornare su altri canali per fare i ritorni macchina giusto ? Inoltre facendo ciò penso convenga registrare tutto in flat e poi correggere dopo oppure mixare ed equalizzare prima qualcosina ?E poi il mio più grande dubbio riguarda i ritorni macchina ;la cosa che non ho ben afferrato e perchè si fà ritornare al banco ogni canale invece di solo il main che esce dal programma che usi per la registrazione ?.
Grazie mille delle risposte che farete .

A presto e buon lavoro.
Luca Di Felice
Kischthekisch
 
Messaggi: 89
Iscritto il: mer ago 27, 2008 9:48 pm

Re: Registrazione

Messaggiodi keepsound » gio nov 05, 2009 6:22 am

Ciao
intanto procurati una seconda interfaccia ad, tipo Alesis AI2 (se non ricordo male) o una Behringer, o anche un Adat vecchio da usare come convertitore, da collegare all'ingresso ottico della Digi003.
Cosi arrivi ad almeno 16 ingressi verso il ProTools.
Potresti arrivare anche a 18 utilizzando un qualche convertitore voa l'input spdif, potrebbe andar bene anxhe un vecchio Dat.

Dal mixer puoi utilizzare sia i direct outs dei canali, o anche i group out, al limite anche un aux...dipende solo dalle necessita' e da quanti canali devi registrare contemporaneamente.
Faccio un esempio, se il bassista suona due bassi, tipo un fretless in un brano e un fretted in un altro, e hai due canali dedicati sul mixer, ti conviene utilizzare un group out e indirizzare entrambi i canali ad un convertitore e traccia unica. Stesso discorso ad es per i toms della batteria: se hai due toms e due timpani,puoi mandare i 4 canali su sole due tracce, in seguito potrai riseparate i colpi su quattro tracce semplucemente tagliando le regioni.
Tutto cio' che non viene suonato contemporaneamente puo' venire raggruppato.

Ritorni macchina: di base ti servira' ritornare al mixer soltanto con lo stereo del master del ProTools, giusto per il fonico che sta alla consolle a fine di monitoraggio, che potrebbe essere indirizzato via mixer a due casse o anche solo alle cuffie.
Il monitoraggio in fase di registrazione si fa dal mixer mediante le aux pre fader (sui banchi da studio si chiama foldback)

Se poi vengono effettuati degli overdub, ovvero i musicisti suonano e registrano su cio' che e' gia stato precedentemente registrato, dal ProTools si inviano dei buss al mixer, dal quale si invia il segnale alle cuffie dei musicisti tramite le stesse aux.
Quanti buss sta a te decidere, il piu' delle volte ne basta uno stereofonico. Tale segnale ovviamente non deve venire reinviato al ProTools, pertanto non andra' assegnato a nessun ad, come anche il master di monitoraggio del ProTools.
Nessun segnale dal ProTools che si sta in quel momento registrando va mandato ai musicisti, avrai una immancabile latenza, mentre invece un segnale precedentemente registrato puo' venire ascoltato per farvi l'overdub.
Per dire: al cantante si invia tranquillamente la base proveniente dal ProTools, lui ci cantera' sopra a tempo, la sentecarrivare gia' post latenza e ci cantera' sopra a tempo. Il cantante pero' si dovra' sentire direttamente dal mixer e non di ritorno dal ProTools, perche' sentirebbe se stesso in ritardo e non riuscirebbe ad andare a tempo.

Una volta capito il concetto il tutto e' piu' facile a farsi che a dirsi.

Alla fine della registrazione, se vuoi puoi tornare al mixer sugli stessi canali che hai utiluzzato per registrare gli strumenti. Ti bastera' rientrare in linea su ogni canale, ma dovrai anche ricordatti di cambiare il routing in ProTools.
Cio' potrebbe essere utile per le batterie e la voce, o se devi seguire due chitarre elettriche a mano, niente che non si possa fare anche direttamente in ProTools sfruttando appieno l'automazione.
Di solito si esce dal ProTools solo per andare a qualche outboard esterno particolare, compressori o riverberi in primis, i mixer si usano solo come sommatori, ma devono essere di elevata qualita', se no si fanno piu' danni che altro.
Ciao
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: Registrazione

Messaggiodi keepsound » gio nov 05, 2009 6:38 am

Dimenticavo, per il bounce finale puoi utilizzare come mandata verso il protools anche il master del mixer, Questo segnale dal ProTools non dovra' mai ritornare al mixer via qualche buss lasciato aperto, pena un bel feedback elettronico che potrebbe anche spaccarti qualche tweeter...okkio, pensa sempre due volte a cio' che stai facendo e perche', devi sempre avere ben chiaro il tuo routing! Il collegamento lo potrai anche mantenere pronto, Cosi anche la traccia in ProTools che potra' essere pronta per la registrazione ma non attiva, e se attiva non assegnata al buss di uscita o al master. A tal scopo ti basta assenarla ad un buss qualunque, tipo 31/32, che pero' non va da nessuna parte.
Questo sistema ti permette, se hai convertitori a disposizione, di registrare per esempio ino spare mix, tipo cio' che stai ascoltando dal mixer, allo stesso tempo mentre registri anche i canali separati. Questo si fa sempre in caso di concerti live irripetibili, jazz e classica in primis, e di solito non si rientra nemmeno sulla stessa DAW ma si va in un Dat o Cd recorder separato...metti che ti si pianta ProTools...
Ciao
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: Registrazione

Messaggiodi Kischthekisch » gio nov 05, 2009 2:44 pm

Non smetterò mai di ringraziarti Italo.Comunque la mia situazione da registrare prevede una batteria ,un violino,un contrabbasso , un piano elettrico \acustico e una voce solista. Nella peggior delle ipotesi in cui i musicisti devono necessariamente suonare insieme in un'unica stanza come mi consigli rapportarmi con il lavoro dalla microfonazione all'equalizazzione dei vari segnali. Inoltre come conviene trattare i segnali nella fase di mixaggio ,intendo l'uso di comp reverberi e via dicendo. Con un Ml4000 e qualche pre sulla voce potrebbe uscire un bel lavoretto ?Presupponendo che la stanza suoni bene .
Luca Di Felice
Kischthekisch
 
Messaggi: 89
Iscritto il: mer ago 27, 2008 9:48 pm

Re: Registrazione

Messaggiodi keepsound » gio nov 05, 2009 4:12 pm

Ciao,
dipende tutto da come suonano i musicisti. Violino contrabbasso e voce potrebbero richiedere un po di compressione, la voce di sicuro. Sulla batteria io metterei una leggera limitazione sul rullante, da cambiare in compressione se usa le spazzole. Un po' di compressione puoi darla agli overheads, dipende sempre dal genere e da come suona il drummer, e dalle dinamiche in esecuzione. Il piano se e' un buon strumento ripreso con buoni microfoni non dovrebbe richiedere compressione.
Come riverberazione io ne userei una sola, trattandosi di musica prettamente acustica. Piuttosto sperimenta utilizzando vari tipi di ambienti, mescolandoli pure tra loro. Importante la scelta del predelay, piu' lungo per la voce e piu' corto sul violino, media per piano e batteria, no fx su contrabbasso.
Puoi usare varie mandate aux verso vari ritorni fx con lo stesso riverbero ai quali modifichi solo il predelay, in pratica mixi la profondita' nell'immagine sonora, oltre che i livelli coi faders.
Eq dove serve, lavora principalmente sui passa alto, sul contrabbasso cerca la presenza (tra 400-800Hz), per il resto lavora sulla scelta dei microfoni e posizionamento. Gli eq non fanno miracoli, se il suono e' bello e il mic e' buono e ben posizionato potresti anche lavorare tutto in flat con ottima definizione e dinamica.
Il mix fallo in ProTools, il mixer sfruttalo come pre microfonico e basta, togli tutti gli eq per limitare i soffi.
Per il violino ti consiglio di usare un microfono di ottima qualita', noleggiati uno Shoeps, e applicagli anche un mic dinamico a contatto della Shertler, quindi usa due tracce in registrazione.
I musicisti cerca di separarli con pannelli acustici, altrimenti batteria rientra nel piano e mic violino, la voce potresti registrarla come traccia provvisoria in un ambiente separato, anche un corridoio, per poi riregistrarla per bene da sola con un buon u87, cosi si possono controllare ed editare eventuali problemi di intonazione, dizione, intensita' etc, come detto, dipende dai mysicisti, non ci sono regole scritte in assoluto.
Scordati del mixer e concentrati sulla musica.
Ciao
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: Registrazione

Messaggiodi eraserhead » ven nov 06, 2009 3:12 pm

Mi permetto di aggiungere alle fondamentali indicazioni di keepsound un consiglio: cerca se puoi di farti la regia in una sala separata dalla sala di ripresa (mi sembra di
capire che non sarai in uno studio ma che allestirai la registrazione in una sala) e se non hai a disposizione monitor da studio
per te, scegli delle ottime cuffie belle chiuse.
Matteo Tovaglieri
eraserhead
 
Messaggi: 114
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm

Re: Registrazione

Messaggiodi keepsound » ven nov 06, 2009 4:38 pm

Beh, la sala separata dalla control room non e' poi fondamentale, l'unica menata sara' il dover stare in massimo silenzio mentre registri, dovrai poi usare buone cuffie chiuse (ti consiglio le Beyerdinamc DT770 Pro) e dovrai usare un computer silenzioso (un portatile o se usi mac, un G5, no G4 che fanno un gran casino). Due casse comunque dovrai averle per quando mixi.
La sala dovra' comunque avere una buona acustica.

Registrare senza control room puo' essere molto positivo perche' hai la percezione diretta del suono degli strumenti, e per facilita' di cablaggio e di movimento, ti permette con le cuffie in testa di posizionare i microfoni dove meglio riprendono. Anche molti grandi artisti lavorano in questo modo, i concetti base degli studi tradizionali sono alquanto sorpassati anche se sempre validi. I problemi delle apparecchiature molto rumotose (mixer e registratori in primis) sono stati superati.

Ciao
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Re: Registrazione

Messaggiodi eraserhead » ven nov 06, 2009 8:51 pm

Si, in effetti non è fondamentale. Dipende anche dal genere, lo dicevo perchè a me sono capitati i due estremi,
una volta registrando un'arpa sola in una chiesa la ventola del mac rientrava nei microfoni, un'altra volta
registrando un gruppo rock facevo fatica a monitorare in cuffia perchè coperto dal volume della band stessa.
Anche l'alimentatore del mixer un pò di rumore lo fa.
Ciao
Matteo Tovaglieri
eraserhead
 
Messaggi: 114
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm

Re: Registrazione

Messaggiodi Kischthekisch » ven nov 06, 2009 10:23 pm

Delle SONY MDR 7509HD che ne pensate ?
Luca Di Felice
Kischthekisch
 
Messaggi: 89
Iscritto il: mer ago 27, 2008 9:48 pm

Re: Registrazione

Messaggiodi keepsound » ven nov 06, 2009 11:22 pm

Sony cuffie molto mediose, vanno bene nel monitoraggio live, non come riferimento. Meglio Beyerdinamic o akg serie alta
Italo Lombardo
Avatar utente
keepsound
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: lun giu 25, 2007 6:01 pm
Località: La Spezia

Prossimo

Torna a Studio Pro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

apri »